Dal 22 giugno 2019 al 22 settembre 2019

33° Friuli Venezia Giulia Fotografia 2019

La storica manifestazione promossa dal CRAF (Centro Ricerca e Archiviazione della Fotografia) valorizza il talento di tre fotografi che hanno saputo raccontare luoghi e persone con lo spirito pionieristico della scoperta e della testimonianza. Dal Friuli all’Argentina, gli autori raccontano con occhi pungenti l’uomo, tra sogni, fede, costumi e tradizioni. La rassegna quest’anno intitolata “Sguardi differenti”, ha voluto premiare tre firme della fotografia che hanno saputo raccontare luoghi e persone con lo spirito pionieristico della scoperta e della testimonianza tra sogni, fede, costumi e tradizioni, dedicando anche a ciascuno degli autori premiati una mostra personale.

I vincitori della 33ma Rassegna Friuli Venezia Giulia Fotografia promossa dal CRAF di Spilimbergo in collaborazione con la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e il sostegno della Fondazione Friuli sono: il fotografo argentino Martín Weber, lo storico fotoreporter di “Epoca” Giorgio Lotti e Giulia Iacolutti, giovane autrice regionale.

  • Giulia Iacolutti
    IANNAH. IL GIARDINO ISLAMICO DI CHIAPAS

    Antiche Carceri di San Vito al Tagliamento (PN)
    dal 22 giugno al 1 settembre 2019
    Sabato, domenica 10.30—12.30 e 15.30—19.00

Testimonianza del tempo trascorso a stretto contatto con una piccola comunità isolata del Messico, dove la dottrina musulmana e le tradizioni indigene hanno trovato una forma di armonica convivenza.

  • Martín Weber
    MAPA DE SUEÑOS LATINOAMERICANOS 1992-2019

Palazzo Tadea, Splimbergo (PN)
dal 29 giugno al 18 agosto 2019
Mercoledì, giovedì, venerdì 16.00—20.00
Sabato e domenica 10.30—12.30 e 16.00—20.00

Un originalissimo, toccante, poetico viaggio attraverso desideri e speranze di centinaia di persone incontrate in America Latina che su una piccola lavagna nera hanno scritto il proprio desiderio o sogno irrealizzato. Ne è nato un percorso fotografico, per la prima volta visibile in Friuli Venezia Giulia, che esplora le condizioni di vita dei soggetti ritratti nei loro contesti personali, politici, sociali e storici e spesso rivela l’impatto che le politiche governative hanno avuto, e ancora hanno, sugli individui. ll progetto è diventato anche un libro, presentato sempre oggi dal CRAF, e un film.

  • Giorgio Lotti

CINA CINA CINA

Palazzo Tadea, Spilimbergo (PN)
dal 24 agosto al 22 settembre 2019
Mercoledì, giovedì, venerdì 16.00—20.00
Sabato e domenica 10.30—12.30 e 16.00—20.00

Lo storico fotoreporter di “Epoca” Giorgio Lotti, cui va il premio nazionale Friuli Venezia Giulia Fotografia alla carriera, esporrà Cina Cina Cina: settanta immagini realizzate fra il 1974 e il 2002 che documentano una terra lontanissima non solo geograficamente dall’Italia del Dopoguerra, le enormi trasformazioni economiche, politiche e sociali che hanno coinvolto il Paese e i suoi abitanti. Una Cina che oggi forse non esiste più o che, forse, si nasconde dietro la modernità.

 

INGRESSO GRATUITO

In allegato il programma completo delle mostre.

Informazioni

CRAF Centro di Ricerca e Achiviazione della Fotografia

Palazzo Tadea

33097 Spilimbergo

0427 91453